29/11/2014 II CHANCE – Trieste – Il corpo è l’anima in movimento

BD - La danza della vita e costellazioni familiari - tua chance

 

Sono aperte le iscrizioni alla II Edizione del Seminario dove ogni persona è unica e diversa ed è caratterizzata da un precisa energia familiare a cui appartiene. Questa energia può assumere delle frequenze che ci aiutano o ci impediscono nella nostra manifestazione.

Muoversi con leggerezza, sentirsi vivi e sentire il proprio corpo che ci collega con la coscienza universale e con il campo morfogenetico della nostra famiglia riconoscendo cosa ci spinge veramente nella vita.

Per dettagli vai alla pagina del corso cliccando qui!

Annunci

Empatia cinestesica – una nuova ricerca

© Cortesy by biodanzadoc.blogspot.it di Eugenio Pintore

Che durante la visione di una danza si attivassero nello spettatore  le stesse aree cerebrali corrispondenti all’attivazione dei movimenti visti era un dato già noto alle ricerche neurofisiologiche. Parlando di empatia cinestesica avevo già sottolineato come il meccanismo dei neuroni specchio fosse stato ritenuto responsabile di quellla danza silenziosa che ciascuno spettatore inconsciamente sperimenta durante la visione.
Avevo però anche sottolineato come la modalità di partecipazione, il coinvolgimento emozionale e vivenciale nel guardare non fossero un elemento secondario ma determinante.
Uno studio recente realizzato da un gruppo di ricercatori guidati da Corinne Jola dellaUniversity of Surrey (Regno Unito)  e pubblicato su Plos One viene ora in aiuto per comprendere meglio quanto accade.
Ne parla  su Wired  Anna Lisa Bonfranceschi in un articolo dal suggestivo titolo Il cervello balla senza muovere un muscolo che riporto perchè molto chiaro e sintetico.

Clicca qui per l’articolo completo.

25/10/2014 Stage – Il corpo e l’anima in movimento – TRIESTE

BD - La danza della vita e costellazioni familiari

La necessità di realizzazione è parte dell’ espressione della nostra identità. Spesso pero troviamo condizioni che ci impediscono di essere ciò che veramente siamo.

Ogni persona è unica e diversa ed è caratterizzata da un precisa energia familiare a cui appartiene. Questa energia può assumere delle frequenze che ci aiutano o ci impediscono nella nostra manifestazione.

Muoversi con leggerezza, sentirsi vivi e sentire il proprio corpo che ci collega con la coscienza universale e con il campo morfogenetico della nostra famiglia riconoscendo cosa ci spinge veramente nella vita.

Andiamo a trasformare le energie che bloccano in vibrazioni positive e salutari per noi e tutti i nostri antenati. Così possiamo accedere alla percezione lucida della realtà, l’accettazione del proprio essere, la libertà e l’autonomia ed esprimere pienamente le nostre potenzialità ottenendo così una buona salute e felicità.

BD - La danza della vita e costellazioni familiari 2

Consigli per il corso:

  • Indossare abbigliamento comodo (per es. tuta da ginnastica, calze antiscivolo) e portare cuscini/coperte.
  • Portare qualcosa da bere e da mangiare da condividere.

Data ed orari:

Sabato 25 Ottobre 2014 ore 9.00 – 18.00.
Si chiede di presentarsi 20 minuti prima dell’inizio.
Pausa pranzo a sacco ore 13.00 – 14.00. Gli orari possono subire delle variazioni. 

Contributo:

Il contributo per lo stage è pari a € 100,00 a persona. Per la partecipazione è, inoltre, necessario l’iscrizione all’Associazione Gruppo Immagine (tessera anno solare € 10,00). 

Per l’iscrizione rivolgersi a:

Meta Shaw – cell. 333-7229821
Dott.ssa Ylenia Harrison – cell. 347-1404116

L’iscrizione verrà accettata solo con un acconto pari a € 80,00 e termina il 17/10/2014.

Il pagamento è da effettuare a: GRUPPO Immagine su C/C. Chiedere i dettagli al numero 333-7229821
(l’acconto verrà restituito solo in caso di disdetta da parte dei conduttori!). Nota: Lo stage si svolge a numero chiuso.

Luogo MINI-MU

Lo stage viene svolto da professionisti qualificati e certificati e

  • disciplinati ai sensi della Legge 04/2013
  • ssa Ylenia Harrison è iscritta all’Albo dei Psicologi del FVG ed al Registro Professionale dei Operatori Olistici della S.I.A.F., livello PROFESSIONAL, con codice No. FR892P-OP. Specialista in Costellazioni Familiari formata presso l’ABHI (Ass. Bert Hellinger Italia, attuale ALCI) con diversi terapeuti tedeschi e lavorando con Bert Hellinger. Introdusse nel 2005 le Costellazioni Familiari all’interno del CSM A.I.I. di Gorizia. È inoltre Facilitatrice del Sistema One Brain ed Operatrice di Integrazione Neurostrutturale (NST). È certificata Master Top Coach di Dott. Roy and Andy Martina.
  • Meta N. Shaw è iscritta al Registro Professionale dei Operatori Olistici della S.I.A.F., livello PROFESSIONAL, con codice No. FR907P-OP ed al Registro Regionale della Lombardia, sezione Biodanza, come Operatrice nelle Discipline BioNaturali, con codice No. 19BD/2013. È Operatrice Titolare Tutor e Didatta di Biodanza con numerose specializzazioni in vari settori. Specialista in Remote Chi Healing e Christallin Source Healing (Christallin Omega Training – Dott. Roy e Joy Martina). È certificata Omega Health Coach (Dott. Roy Martina) e Weight Loss Expert (Christallin Omega Training – Dott. Roy e Joy Martina).

AIPOB – una nuova associazione per gli insegnanti-operatori di Biodanza

© Cortesy by biodanzadoc.blogspot.it di Eugenio Pintore

Si chiama Associazione internazionale professionale operatori di Biodanza – Sistema Rolando Toro Araneda (AIPOB).  .  E’ nata nel mese di Agosto ed è stata presentata ufficialmente  sabato scorso a Milano.

E’ una associazione particolare, come sono particolari le finalità a cui si richiama nello statuto. Una adesione convinta e profonda  alla Biodanza di Rolando Toro Araneda, a quanto da lui  espresso in alcuni importanti documenti sulla formazione e nel suo testamento e  un vincolo solido con il suo patrimonio teorico e metodologico. Insomma una dichiarazione  di identità precisa a fronte di altri percorsi evolutivi che la biodanza sta manifestando nel mondo dopo la scomparsa del suo Fondatore. Una affermazione di identità che come ogni  identità sana  non si nutre di ostilità. .E’ stato ripetuto con chiarezza alla presentazione : un profondo rispetto per la diversità, per chi pensa che la biodanza debba evolversi in modo diverso  ma nel contempo una chiara affermazione di identità.

Clicca qui per l’articolo completo.